Culture + Arts > Cinema

September 15, 2021

Una montagna di eventi
Il Trento Film Festival arriva a Bolzano

Maria Quinz

Per chi è nato o ha abitato dalle nostre parti, la montagna, nella sua essenza viscerale, non smette mai – anche da lontano – di emettere il suo richiamo. Ecco perché intorno alla montagna non cessano di generarsi storie, progetti, incontri e sfide di esplorazione e scoperta, che fanno emergere vissuti profondi e affascinanti, a confronto con la potenza antica delle vette.

E proprio per questo è bello sapere che il Festival del cinema di montagna  ce lo abbiamo anche noi a Bolzano – ed è qui proprio adesso – dal 16 al 24 settembre , con l’edizione autunnale del Trento Film Festival 2021 . Ecco quindi che per nove intense giornate  il Centro Trevi – TreviLab e il Parco dei Cappuccini si animeranno di giorno e di sera, non soltanto con proiezioni cinematografiche ma anche con tanti eventi , mostre, attività per tutte le età, incontri con alpinisti e autori, presentazioni di libri e molto altro, in collaborazioni con soggetti territoriali come  CAI Bolzano, Alpenverein Südtirol, UPAD, BeYoung, la biblioteca “S. Amadori” .

Per l’occasione sono stati creati degli allestimenti specifici per le location, ideati dallo studio di architettura Campomarzio, che ha scelto di impiegare del legname proveniente dai boschi distrutti dalla tempesta di Vaia. All’interno delle sale del Centro Trevi è stato allestito anche Montagnalibri che dal 1987 accompagna il festival offrendo un’ampia vetrina sulle “montagne di carta” da sfogliare, attraverso guide, manuali, opere letterarie, raccolte fotografiche, reportage ecc. e con un’altrettanto ricca sezione dedicata ai libri per bambini Montagnalibri Kids allestita presso la biblioteca Amadori del circolo culturale Don Bosco. (Entrambi rimarranno aperti dal 16 settembre al 1 ottobre).

Il ricco calendario di eventi – difficile raccontarvi tutto – è strutturato in diverse sezioni a tema montagna e/o cinema, tutte da vivere. Tra queste vorremmo segnalare un ampio spazio agli eventi dedicato alle nuove generazioni.

Con la sezione T4Future – realizzata in collaborazione con Fondazione Upad, Bimbi nel Bosco, Biblioteca Sandro Amadori e molti altri partner – il Festival porta l’attenzione dei più piccoli sullo sviluppo sostenibile e la tutela dell’ambiente, mettendoli a contatto con la natura e la creatività che si generi dalla vita all’aria aperta. Il Parco dei Cappuccini è la sede scelta per ospitare bambini, ragazzi e famiglie con laboratori e attività ludiche come cacce al tesoro e percorsi sensoriali. Tra questi, in diverse date si svolgerà il laboratorio Il maso in città, nell’ambito del progetto Fattorie didattiche e il laboratorio, I Profumi del bosco, basato sull’esperienza dell’olfattiva.

Un’altra sezione giovane e indipendente è Reboot dedicato al cinema e ai nuovi linguaggi dell’audiovisivo, realizzato a cura dell’associazione BeYoung in collaborazione con il gruppo “Gli acchiappafilm”. Un’occasione per chi desidera conoscere più da vicino il funzionamento complesso della creazione cinematografica e audiovisiva contemporanea, che conta su maestranze dalle competenze e professionalità oltre che su nuove tecnologie e linguaggi.

Il doppiaggio, per esempio, sarà al centro di due incontri e uno spettacolo alla presenza di Andrea Maggi, doppiatore esperto e voce nota del cinema italiano, che, tra gli altri, nel corso della sua carriera, è stato doppiatore di Tom Hanks, dell Iron Man cinematografico e del Commissario Winchester. L’arte del doppiaggio costituisce da sempre un’eccellenza italiana, apparentemente non di primo piano ma in realtà fondamentale per la veridicità e il carattere dei personaggi. Così scriveva qualche tempo fa il grande scrittore e sceneggiatore Ennio Flaiano: “L’italiano è una lingua parlata solo dai doppiatori” esprimendo la sua ammirazione per la scuola nostrana di doppiatori professionisti.

Questi gli appuntamenti: sabato 18 settembre alle ore 10:00, al Teatro Rainerum, incontro con Andrea Maggi che ci racconterà il mestiere del doppiatore cinematografico e televisivo, seguirà alle 11.30, sempre con Maggi, un workshop di introduzione al doppiaggio feat, dove i partecipanti (prenotazione posti: ildoppiattore.it  ) potranno provare a doppiare le immagini, con l’aiuto del professionista ei tutor de “Gli acchiappafilm”. Domenica 19 invece, Andrea Maggi presenterà il suo spettacolo teatrale sempre presso il Teatro Rainerum alle ore 21:00, in cui il mondo dei doppiatori verrà messo in scena attraverso il doppiaggio live di sequenze cinematografiche e televisive.

Altro evento che farà felici i più giovani e l’incontro di lunedì 20 settembre, alle ore 20:30, al Parco dei Cappuccini con gli Slim Dogs, celebri youtuber e videomakers, con cui si affronterà il tema del cambiamento della fruizione cinematografica negli ultimi 10 anni e delle prospettive future possibili dei nuovi linguaggi audiovisivi. Sempre lunedì 20, alle 20.30 comincia la serata dedicata al Natura Short Film Contest, il concorso cinematografico aperto a giovani autori, filmmaker/videomaker del territorio. Durante la serata verrà proiettata una selezione dei cortometraggi partecipanti al concorso e verrà premiato il film vincitore. (Per maggiori informazioni: naturashortfilm.it. In collaborazione con Trentino Film Commission e IDM Film Fund & Commission – IDM Südtirol).

Per chi ama le esperienze attive, infine non mancheranno le occasioni, dal 23 al 25 settembre, quando il Parco dei Cappuccini sarà il punto di partenza di una serie di percorsi culturali, artistici e camminate con “Bolzano – Bozen Wandert” , organizzata da Upad , alla sua seconda edizione, insieme all’Ufficio Scuola e Tempo Libero del Comune di Bolzano. Tre giorni dedicati al camminare con percorsi facili per tutte le età per addentrarsi tra natura, cultura e storia del capoluogo. Programma completo su: upad.it/bolzanocammina-bozenwandert .

 Informazioni complete sul programma del festival, iscrizioni e modalità di accesso su trentofestival.it/bolzano.

Immagine: Trento Film Festival

Print

Like + Share

Comments

Current day month ye@r *

Discussion+

There are no comments for this article.

Archive > Cinema