People + Views > Bloggers

November 14, 2012

To Rome with love #01. La capitale ritrovata

Cristina Vezzaro
Questi sono i giorni in cui apre il Festival internazionale del Film di Roma, quindi è indubbiamente novembre, ma sembra di essere a settembre da quanto sono miti le temperature. Mentre mi affaccio sull’Isola Tiberina assorbo a piene mani la luce che si posa sul Tevere, poi proseguo verso il Ghetto, fermandomi per un boccone tardivo dalla Sora Lella (dove mangio un tiramisù da urlo).
Piazza Venezia si stiracchia pigra e il Vittoriano mi abbaglia con il suo biancore e con la splendida luce invernale che lo investe a quest’ora del pomeriggio. È un ricordo di tanti e tanti anni fa, quando quattro sere a settimana si andava in onda da Roma e si percorreva tutta via del Corso fino all’entrata laterale.
Appoggiati a una rovina, un affascinante uomo dai capelli molto bianchi siede e discute in uno spagnolo sudamericano con un’affascinante donna di una certa età. I loro sguardi lanciano energia e vita come coriandoli a Carnevale.
Lascio riposare le rovine mentre le scale mi portano verso Via Nazionale. Uno scorcio al Quirinale, i negozi e il passeggio.
E poi con un amico ritrovato ci perdiamo per le vie del centro, dal clamore turistico del Pantheon al raccoglimento del Caravaggio a San Luigi dei Francesi; dagli antiquari di Via dei Coronari al caffè originario del baretto di Sant’Eustachio; incrociando per strada tonache e tonache di pretini alla Mario Giacomelli che sembrano quasi fuori tempo e fuori luogo fin quando non ricordo che qui – è vero – c’è il Vaticano e questo – è vero – è il centro del mondo cattolico. Sembra impossibile dimenticarlo, quando a ogni angolo di strada, dietro ogni vicolo, sorge una chiesa.
Dopo sette anni ritrovo, finalmente, Roma.

Print

Like + Share

Comments

Current day month ye@r *

Discussion+

There are no comments for this article.

Archive > Bloggers

25_sven-koe-25
People + Views
cin cin
May 31, 2011