Culture + Arts > Architecture

May 12, 2011

Lungomare fa Sette per sette

Anna Quinz

Quanto fa sette per sette? Secondo la matematica, quarantanove. Secondo Lungomare/Osservatorio Urbano (un network fluido, che da alcuni anni organizza incontri ed eventi incentrati sulla riflessione intorno alla città contemporanea), fa un tavolo tondo, blu intorno al quale sette persone dialogano fra loro, sette con sette. Ma non si tratta di un dialogo qualunque. Ciascuno dei sette “personaggi” del video ideato e realizzato dallo stesso Lungomare, rappresenta infatti un possibile “abitante” di una possibile città. I ruoli di discussione dei personaggi non sono fissi, cambiano via via che la “chiacchierata” avanza, ma tutti discorrono sul tema della città, finta, immaginaria, forse utopica.
Ma su questa città immaginifica, i sette discutono di cose concrete e molto reali, come i flussi di turismo, la relazione tra gli usi ‘straordinari’ e quelli quotidiani, le conseguenze di questi sull’economia, l’ordine pubblico e il controllo, la possibilità di partecipare alle decisioni importanti e il coinvolgimento attivo degli abitanti. Lo spettatore-voyeur osserva e spia, dall’alto – letteralmente – gli scambi di idee, di ruoli e di opinioni dei sette, e pur sentendosi in qualche modo distante ed “escluso” ha la possibilità di creare il proprio pensiero e “parteggiare” via via per uno o per l’altro. Il tavolo tondo e blu, ricorda un anomalo tavolo da ping pong, e il pensiero e i pensieri esposti dai personaggi, rimbalzano proprio come una pallina, da uno all’altro, creando un continuum di opinioni a confine tra finzione e realtà.

Il video sette per sette sarà proiettato questa sera a Lungomare, alle ore 19. Prima però l’artista viennese Barbara Holub (transparadiso) terrà una conferenza dal titolo: “urban matters – nuovi strumenti e ruoli delle pratiche artistiche nello sviluppo urbano”. L’artista poi si confronterà in un breve dibattito con l’architetto Monica Carmen, su un tema caldo: quali sono i significati dell’intervento artistico nello spazio urbano di Bolzano e dell’Alto Adige? Esistono esempi significativi in questo territorio?

Print

Like + Share

Comments

Current day month ye@r *

Discussion+

There are no comments for this article.

Archive > Architecture