More

September 26, 2014

Dott. Berfaiter: lo spray anti orso che rivoluzionerà la vita tra i boschi

Anna Quinz

La struggente storia dell’orsa Daniza ha smosso le cronache e i cuori di molti trentini e non per tutta l’estate 2014.
Ecco perché, in questo inizio di autunno la rivoluzionaria proposta del Dott. Berfaiter ci pare assolutamente fondamentale da raccontare. Dott. Berfaiter è il nuovo straordinario repellente anti orso in formato bomboletta – 100% naturale, non testato su animali, di facile utilizzo – inventato dall’omonimo geniale Dott. Gualtiero Berfaiter che noi, in esclusiva assoluta abbiamo intervistato per tutti voi. Da oggi, non temete più di girellare liberi e indisturbati per i nostri boschi, il Dott. Berfaiter sarà la vostra arma di salvezza!

Dottor Gualtiero, ci racconti qualcosa di lei.

Il dottor Gualtiero Berfaiter (oltre ad essere un libero pensatore, farmacista, botanico, agronomo, agrimensore e, non potendo essere altrimenti, un fervente autonomista) rappresenta l’ideale dell’uomo trentino di una certa età in cui saggezza e senso pratico si fondono per dare vita a risposte, date solitamente al bar, che spiazzano i giovani e gli italiani con la loro schiettezza e profondità. Pur essendo fortemente attaccato alla sua terra è contrario all’uso delle camicie di flanella a quadri quale simbolo identitario e al riconoscimento del dialetto noneso/solandro come lingua.

L’attualità di quest’estate, ha portato il “tema orso” agli onori della cronaca. Lei che ci difende da questo animale, si sente un benefattore? Grazie a lei potremo tornare ad andare a funghi, passeggiare nel bosco, senza pericolo alcuno?

Più che sentirmi un benefattore per gli effetti del mio rivoluzionario prodotto mi piacerebbe esserlo in quanto elemento scatenante di una riflessione più approfondita in merito ai problemi che la convivenza con le varie specie animali, ma non solo, pone alla coscienza dell’uomo contemporaneo. Trovo agghiacciante il fatto che la quasi totalità delle persone che si sono rivolte a me per ragioni diverse dall’acquisto dello Spray Anti Orso siano ascrivibili a due precise categorie: gli animalisti che mi esprimono il proprio disprezzo per la mia persona in quanto, a loro dire, “fomento l’odio e il pregiudizio a danni dei nostri fratelli animali” e i trentini che mi esprimono il proprio disprezzo per ragioni diametralmente opposte. Dov’è finita la capacità di analizzare i problemi per giungere a soluzioni ponderate e condivise? Che fine ha fatto il dialogo come metodo dialettico d’indagine filosofica? Come possiamo pensare di affrontare la complessità del mondo attuale con sì limitati strumenti di ragionamento?

berfaiterMa poi, che cosa le hanno fatto di male gli orsi? Perché accanirsi proprio verso questa specie animale?

Vede signorina, anche Lei non ha capito. Personalmente non ho assolutamente nulla contro gli orsi, anzi, in gioventù durante mio primo viaggio negli Stati Uniti sono stato ospite presso una tribù di nativi americani il cui sciamano ha identificato proprio nell’orso il mio animale totemico. Ho solo cercato di offrire una soluzione (legale, sicura, naturale e non testata su animali) a un dilemma a cui nessuno sembra saper dare risposta, ovverosia quello degli scontati problemi che la reintroduzione di un grande mammifero ai vertici della catena alimentare in un ambiente antropizzato quale il nostro pone. È forse compito del dottor Berfaiter trovare una soluzione più definitiva e duratura? Personalmente sono favorevole al progetto Life Ursus, a patto però che venga gestito in maniera razionale e lungimirante e non, come è stato fatto finora, in modo superficiale e dilettantesco. Se la Provincia Autonoma di Trento lo riterrà opportuno sono pronto ad offrire la mia collaborazione a titolo interamente gratuito.

Quali sono i punti di forza di Berfaiter, perché dovrei volerlo e comprarlo? Mi regali qualche indiscrezione sulla sua potentissima strategia di marketing…

I punti di forza sono la sua sicurezza garantita al 100%, il rispetto per l’ambiente e per l’orso stesso, la semplicità di utilizzo e la gradevole fragranza che sprigiona ad ogni uso. Dovrebbe acquistarne una confezione se frequenta aree montane popolate da orsi e non vuole correre il rischio di avere la tentazione di avvicinarsi all’animale abbastanza da poterlo fotografare chiaramente con il proprio smartphone. La strategia di marketing purtroppo è ancora un po’ grezza, Lei capirà come alla mia età non sia semplicissimo impadronirsi della necessaria confidenza con gli svariati mezzi che possono veicolarla.

Come è stato testato il prodotto, sono sicura di potermi fidare? Lei in persona ha passato giorni nei boschi a contatto con gli orsi per fare prove e ricerche?

Il prodotto è stato testato grazie a potentissime simulazioni informatiche che riproducono gli schemi neurali del cervello dell’orso e le sue reazioni ai vari stimoli chimici e olfattivi. Abbiamo già raccolto numerose testimonianze di clienti soddisfatti dall’efficace utilizzo dello spray.

3Che ci faccio – poi – con l’orso abbattuto?

Orsù, Le pare che una persona come me approvi l’abbattimento di un orso? Lo spray si limita ad attivare il meccanismo di fuga inscritto nella profondità delle sinapsi del cervello ursino, ma soltanto per il tempo necessario a farlo allontanare abbastanza dallo sventurato escursionista che dovesse incontrarlo, a differenza, ad esempio, di quanto accadde a Marcello Dell’Utri che si ritrovò ad essere fuggito sino a Beirut senza quasi rendersene conto. Ho accolto con sgomento e profonda costernazione la recente notizia a proposito della morte accidentale dell’orsa, anche perché il veterinario che ha sovrinteso all’intera operazione è quello del mio gatto.

Il WWF che ne pensa di lei e del suo prodotto?

Dovreste chiederlo al WWF. Purtroppo molti sedicenti animalisti non hanno gradito le mie rivoluzionarie scoperte e sono quotidianamente fatto oggetto di minacce. Ribadisco: sedicenti, in quanto queste persone non hanno assolutamente idea di cosa sia bene o male per un animale e per l’ambiente naturale ma praticano una mera adesione ad uno schema di credenze precostituite per soddisfare il bisogno, connaturato nell’uomo (e non, ad esempio, nell’orso) di credere in qualcosa. È lo stesso meccanismo psichico che sottende al successo delle religioni o delle teorie del complotto: il desiderio di spiegare il complesso tramite il semplice.

Progetti futuri di espansione?

Stiamo studiando un tonico naturale che permetta di affrontare qualsiasi avversità la giornata possa riservarci. Credo si chiamerà “L’Elisir del Coraggio dell’Orso del dott. Berfaiter”.

[Dietro al dott. Berfaiter ci sono: E.Z. designer, virtuoso dell'ukulele, upcycler nonché fondatore di uptitude - http://uptitu.de/ e R.M. polemista, skiman, arrotino dilettante nonché fotografo a tempo perso - flickr.com/photos/foto_olio/]

Print

Like + Share

Comments

Current day month ye@r *

Discussion+

There is one comment for this article.
  • Enrico Cremonesi · 

    Quanto costa una bomboletta di questo spray anti-orso? Fate consegne a domicilio (zona di Milano)? Tempi per l’eventuale consegna? Come posso pagare (contanti alla consegna, carta di credito, bonifico)?

Archive > More