Music

March 19, 2014

Lee Ranaldo a Bolzano, il 4 giugno al Sudwerk

Marco Bassetti
Lee Ranaldo a Bolzano è la ciliegina sulla torta della splendida stagione Unclevanja in Sudwerk. Il chitarrista dei Sonic Youth presenterà il suo ultimo album, Last Night On Earth, uscito ad ottobre.

Lee Ranaldo And The Dust – Live at Sudwerk – 04.06.2014. Sono quelle notizie che avrebbero bisogno di un preavviso prima di arrivare, perchè ti fanno saltare sulla sedia. Le leggi su Facebook e poi passi un minuto buono a cercare di capire dove si nasconda l’inghippo. Poi, appurato che d’inghippi non ce ne sono, pelle d’oca. Sì, perché con Lee Ranaldo sbarca al Sudwerk di Bolzano un pezzo di storia del rock sperimentale, un pezzo di avanguardia newyorkese, un pezzo della leggenda Sonic Youth. E che pezzo, un pezzo da novanta!

Accompagnato dalla sua band The Dust, un ensemble da leccarsi i baffi con Alan Licht (chitarrista anarco-dadaista e compositore di culto), Steve Shelley (batterista dei Sonic Touth) e Tim Lüntzel (bassista di estrazione jazz), Ranaldo presenterà il suo decimo (!) album solista, Last Night On Earth (Matador, 2013). Un lavoro che, confermando la freschezza compositiva del precedente Between the Times and the Tides, riesce a sviluppare il “classico” chitarrismo sperimentale (marchio di fabbrica della “band madre”) verso forme e stilemi nuovi e tutt’altro che scontati. Come ad esempio in “Late Descent No.2”, con quell’intro di clavicembalo, così folle così inaspettata, e quello sviluppo psichedelico quasi barrettiano. II chitarrista, produttore, poeta ed editore Lee Renaldo, insomma, arrivato alla soglia dei sessant’anni, ha ancora voglia di divertirsi e di divertire. E noi non aspettiamo altro.

Print

Like + Share

Comments

Current day month ye@r *

Discussion+

There are no comments for this article.