People + Views > Bloggers

December 17, 2013

Cradle Rockers #69. Lettere a Babbo Natale

Gloria Gaio


Caro Babbo Natale,

mi chiamo Amelia. Sono grande, ho 4 anni e sono stata ..mmhh.. brava. Non serve che chiedi alla mamma, fidati. Per Natale vorrei:

-       Un vestito rosa da principessa delle fate ballerine, deve essere tutto rosa coi fru-fru (non so esattamente cosa vuol dire, ma quando lo dice la mamma mi fa ridere), ma deve essere lungo lunghissimo e soprattutto rosa. E deve avere le spalle su così, come quelle di Biancaneve.

-       Le calze lunghe rosa che devono coprire anche i piedi. Me le puoi portare rosa per piacere? Va bene anche se ci sono sopra farfalle, cagnolini, gattini, fiorellini no però. Devono coprire anche i piedi, mi raccomando. La mamma mi mette sempre quelle senza piedi, mi dice che sono calze ma non mi frega: so che sono pantaloni. Lei dice che sono fusò (?)

-       Pantoffeln rosa tipo da ballerina. Non blu rosse o gialle. ROSA. Coi laccetti e fiocchetti mi piacciono anche. Vedi tu quello che riesci a trovare.

-       Una bacchetta magica rosa con un cuoricino o una stellina e tanti brillantini. Deve essere magica e bellissima e rosa rosa rosa.

-       Una corona! Voglio una corona bellissima, coi brillantini rosa che mi sta sulla testa. Io sono la principessa con la corona, sai com’è..

-       Forse ne puoi portare un’altra, di corona e di bacchetta, perché se no Anita me le ruba.

Grazie ciao, Amelia.

Ps: ho già detto che deve essere rosa, il vestito?

———-

Babbo Natale! Sono Anita. Mettiamo subito le cose in chiaro: la mamma è mia. Detto questo, amici come prima. Dovresti portarmi gentilmente:

-       Le chiavi di casa. Che meraviglia! Guarda che non sono scema, mi accorgo se sono di plastica colorata. Io voglio quelle vere. Me le voglio ciucciare tutte ma la mamma se lo faccio si arrabbia. Ti ricordo che la mamma è mia. Non guardarla, non nominarla, non pensarla. Grazie.

-       Il telecomando della tv con tutti i tastini. Deve essere vero, eh. Se me lo porti finto, non ci siamo, no, no, no.

-       Quella cosa che usa lo zio John per farmi vedere Furia-il-cavallo-del-west, è una specie di piattino luminoso che se lo tocchi cambia immagine e ci puoi anche parlare dentro. Deve essere funzionante e in perfetto stato. Lo voglio tantissimo, la mamma ce l’ha ma dice che non posso usarlo. (Quando parlo della mia mamma, stai molto attento alla parola MIA)

-       Una bambola con il pannolino.

-       Cioccolata

-       Lo spazzolino da denti che possa ciucciarmi anche fuori dal bagno, e tanto, tanto dentifricio.

Grazie, Anita.

PS So quando arriverai. Entri, lasci i pacchi ed esci senza dire “bah”.

Ci siamo capiti.

Print

Like + Share

Comments

Current day month ye@r *

Discussion+

There are no comments for this article.

Archive > Bloggers

29_sven-koe_29
People + Views
genua
July 26, 2011
25_sven-koe-25
People + Views
cin cin
May 31, 2011