People + Views > Bloggers

July 16, 2013

Cradle Rockers #56. E’ colpa mia. Ho trasmesso alla mia Terribilessa la fissa per i capelli.

Gloria Gaio


E’ colpa mia. Ho trasmesso alla mia Terribilessa la fissa per i capelli. Ma che ci vuoi fare?

Ho una vecchia sciarpetta bianca, ormai tutta bucata e sfilacciata, che Amelia però adora moltissimo: la usa per farsi i vestiti “da principessa”, si copre utilizzandola come una copertina quando gioca al malato, funge da corda quando cerca di impiccare Anita.. robe normali insomma.

Ultimamente se la mette in testa e gioca ad avere.. i capelli!

“Mamma, mi attacchi i capelli con le forcine?” mi ha chiesto una volta

“Certo” le ho risposto, iniziando ad attaccare con le forcine la sciarpetta ai suoi cortissimi e finissimi capelli. Sudavo.

“Grazie mamma, adesso sono proprio una principessa!” era davvero felicissima.

Un giorno viene il nonno a pranzo, e Amelia sta lì a guardarlo tutta fasciata, sembra una donna araba, o un’imitazione della Madonna. Si fissano un po’, dopodichè mio padre alza la sciarpetta dicendo: “E questa cosa è?” con tono simpatico

Amelia: “Noooo! Lascia stare i miei capelli!!” (La Tragedia!)

“Ah. Sono i capelli questi??” annuisce il nonno

“Certo. Vedi? Sono lunghissimi!” ribadisce lei, sventolando la “chioma” con le mani.

Oltre ad avere i capelli di Raperonzolo, la Terribilessa adora il gioco “di ruolo”, cioè il classico gioco di interpretazione. Faccio un esempio:

“Mamma, facciamo che io sono il leone mamma e tu il leone papà e il papà un altro leone e Anita il leone piccolino?” (Amelia ama fare il ruggito del leone)

e a volte inizia a voler giocare con Anita, o almeno ci prova:

“Anita – le dice, con una barbie in mano- facciamo che io sono la principessa-ballerina e tu.. tu.. tu sei il mostro!”

Ovviamente Anita prende in mano il pelouches a forma di gorilla datogli da Amelia e si fa un po’ i cavoli suoi.

“Anitaaaaa…! No, ma no! NO! Tu devi prendermi!” dice la Terribilessa.

Poi, dopo un po’: “Ma Anita, tu non capisci niente!”

“Meia! Dl dl dl dl dai!!” le risponde lo Strillofono, sperimentando nuove sillabe inconsuete.

Arriverà il giorno in cui giocheranno insieme per davvero?

Print

Like + Share

Comments

Current day month ye@r *

Discussion+

There are no comments for this article.

Archive > Bloggers