People + Views > More

January 28, 2021

Home Studio 04: Karoline Comarella

Alessio Posar
Home Studio è una serie di interviste e ritratti narrativi di artisti altoatesini attivi in diversi campi, invitati a riflettere sugli effetti del lockdown e del post-lockdown sul loro lavoro, sulle routine e sul processo creativo. Come sono cambiate le abitudini? Dove stiamo andando? Come ce la stiamo passando?

Tra l’Alto Adige e Roma, Karoline Comarella si ferma di passaggio a Home Studio per la quarta puntata. Attrice (undercover), si definisce, in ordine: sudtirolese doc, fan nr.1 dei Canederli, fidanzata ufficiale del Sassolungo, promotrice ufficiosa delle battaglie di palle di neve.

Come si svolgeva una tua giornata tipo prima della pandemia? 

Prima della pandemia la mia vita era una montagna russa che addobbavo con qualche rituale per la mia stabilità mentale e fisica: sveglia ore 8/8.30 – CAFFÈ (durata circa 30/40 min) – contestualmente stesura della lista delle cose da fare della giornata – doccia – outfit e via….

Hai un piccolo rituale o un’abitudine a cui non rinunceresti mai? 

Effettivamente il caffè e il momento “pensieri e complotti” mattutino non me lo faccio rubare nemmeno da una pandemia globale. 

Qual è la cosa che ti rende più felice del tuo lavoro? 

Il mio lavoro mi rende felice quasi in toto. Ma studiare per un personaggio, scavargli un mondo, conoscerlo e accettarlo è da sempre un’avventura che mi inebria. 

Perché? 

Perché sono un’inguaribile ficcanaso e scoprire cosa succede nel cranio delle persone è un lusso da supereroi e potermi infilare nelle vite dei miei personaggi è il mio superpotere. 

Come è cambiata la tua vita durante il 2020? 

Il 2020 per me è stato l’anno zero. È andato tutto talmente storto che può solo significare una rinascita. 

E dal punto di vista lavorativo? 

Anche dal punto di vista lavorativo sono cambiate molte cose. Percorsi. Punti di vista. Incontri. Il lavoro è chiaramente e drasticamente diminuito, ma la qualità si è alzata. Le soddisfazioni oserei dire raddoppiate. 

Descrivi la tua routine quotidiana durante il 2020. 

Routine 2020: sveglia ore 8.30 – CAFFÈ (durata circa 40/60 min) – contestualmente stesura della lista delle cose da fare in quest’esistenza – doccia – doccia – doccia  - outfit casalingo – - – - – - – - – - – - – - – - – FINE DELLE TRASMISSIONI. 

Quali sono stati i momenti migliori dell’anno appena passato? 

Posso dire che aprire il mio studio di registrazione “The Wardrobe” è stato un momento di svolta nel mio percorso che ha aperto la porta a nuove e appassionanti opportunità. 

E i peggiori? 

Per i momenti peggiori, prego consultare la mia analista.

Che cosa hai imparato? 

Ho certamente ri-imparato a respirare.  

E che certe tragedie fanno un sacco ridere.

Che cosa scegli di portarti nel futuro? 

Di quest’anno mi voglio portare dietro il silenzio. È tutto troppo rumoroso, fasullo, sostituibile. Nel silenzio io spesso trovo la mia armonia.  

Quali sono i tuoi nuovi progetti? 

I miei prossimi progetti sono in parte in standby e quindi psssst! e altri a cui mi posso dedicare da casa, per fortuna.  Vi posso solo spifferare che passerò un bel po’ di ore in “The Wardrobe”. 

Che consiglio vuoi dare agli altri creativi? 

Amici creativi, spero che creativiate tutti creativamente e creativando creativando spero presto potremmo, di nuovo, creativare insieme…. Si ma chi porta le pizze?! 

 

Home Studio è un progetto di Alessio Posar, realizzato con il sostegno della Provincia autonoma di Bolzano/Alto Adige – Ripartizione Cultura Italiana e ospitato in esclusiva da franzmagazine.

Foto Karoline Comarella

Print

Like + Share

Comments

Current day month ye@r *

Discussion+

There are no comments for this article.

Related Articles

  • 1
  • 2