Music

October 29, 2014

Cinco Guitarreros Deluxe: Messico e nuvole arrivano da Fiè

Miriam Marzura

Un messicano in Alto Adige è un po’ come un altoatesino ai Caraibi, non si incontra tutti i giorni. Noi ne abbiamo conosciuti 5 e forse sapete già di chi sto parlando… In Messico sono conosciutissimi e il sold out è matematico, qui li avrete visti circondati da fans sfegatati al Busk Singer-Songwriter Festival. I Cinco Guitarreros Deluxe li abbiamo incontrati  tra una cerveza  e un’altra e ci hanno raccontato l’uscita del loro secondo disco.  Il loro legame con l’Alto Adige è così forte che hanno deciso di promuovere il disco con due concerti imperdibili, l’8 novembre 2014 allo Stanglerhof a Fiè (BZ) e il secondo il 22 novembre 2014 al Pippo Stage a Bolzano. Io ho intervistato alcuni di loro…El Santo, El Cajonista e L’Ukulere horrosa ci raccontano in un’intervista poco seria quella che è la loro passione.11Guitarreros come nasce il gruppo?

C: Merito del Presidente (ndr. ex membro che non suona più con i 5GD), è stata una sua idea…aveva la passione per la chitarra e da lì diciamo è nato lo spunto di formare un gruppo.

Perché avete scelto lo spagnolo?

S: Stavo per partire per un viaggio a Cuba e avevo in bella vista il dizionario di spagnolo, così abbiamo pensato che non sarebbe stato male utilizzare un’altra lingua.

Quindi lo parlate tutti perfettamente?

S: No, lo parla solo lui (Ukulele horrosa).

U: Sì il gruppo ha deciso di investire su di me e di mandarmi in Argentina per un periodo ad apprendere la lingua. In quel momento i 5GD, sono rimasti in 4.3Poi mi dici come sei riuscito a convincerli…e gli altri come hanno imparato lo spagnolo?

C: Non lo abbiamo ancora imparato.

S: Non è lo spagnolo classico, è il nuevo spagnolo…che dovrebbero apprendere anche gli spagnoli.

Che differenze ci sono tra il primo e il secondo disco?

S: Le canzoni sono “mooolto impegnate”, parlano di revolucion e di sexo..esattamente come nel primo.

C: Si osa un po’ di più, sperimentiamo cose nuove.

Ho visto che avete girato un video….

S: Ci siamo divertiti un sacco a girare il video e il merito va soprattutto a Martina Jaider che è stata estremamente professionale nelle riprese e nelle scelte.

Ma voi siete originari di dove?

U: Di Villa Ahumada…

C: Ma la residenza l’abbiamo a Fiè. ; )5Mai pensato di cantare in un’altra lingua?

S: In russo.

C: A me il nostro spagnolo ogni tanto sembra già russo….

Qual è una delle esperienze più belle sul campo?

S: Il Busk Festival (ndr parac***)

C: Sì il Busk è stato bellissimo, ma anche molto impegnativo, abbiamo suonato per 2 giorni interi per le vie di Bolzano…intenso, ma bellissimo.

U: Anche al carnavale di Bressanone ci siamo divertiti un bel po’.

E la situazione peggiore?

U: Quando il Presidente ha comunicato che se ne voleva andare dal gruppo.

Che musica ascoltano i 5GD?

S: Rock

12Con chi vi piacerebbe suonare?

C: Con i Kastelruther Spatzen.

Una situazione particolarmente divertente?

C: Non te la possiamo raccontare.

S: Ci siamo messi d’accordo prima di venire qui su cosa dire e cosa no.

Eddaiiii….

S: A me viene in mente quando al Busk è passata una signora spagnola con suo figlio e quando ha sentito i nostri testi, ha tappato le orecchie al figlio.

U: Oppure sempre al Busk Festival quando pioveva c’era un ragazzo che vendeva ombrelli per strada, quando ci ha visto col sombrero ha pensato di smetterla di vendere ombrelli e cominciare con i sombrero. Oggi è miliardario e ancora ci ringrazia.

Qual è il vostro target?

U: I bambini piccoli e gli anziani.

S: Abbiamo studiato benissimo la nostra strategia.

Con la tequila come ve la cavate?

S: Offri un giro?

Print

Like + Share

Comments

Current day month ye@r *

Discussion+

There are no comments for this article.