Culture + Arts > Performing Arts

March 16, 2013

La danza incontra la musica che incontra la danza. Intervista al coreografo Henri Oguike, martedì 19 a Bolzano con la Haydn

Anna Quinz

Incontro il coreografo inlgese Henri Oguike nella hall dell’elegante hotel Alpi a Bolzano. Lo trovo comodamente accoccolato su una delle rosse poltrone dell’albergo, con indosso una semplice t-shirt blu (è giovedì pomeriggio, nel pieno della bufera di vento e le sue braccia nude mi fanno un po’ tremare, io che sono appena entrata infreddolita e stravolta dalle raffiche selvagge) e un sorriso largo e gioviale. È in compagnia di una danzatrice e di un’altro membro della sua compagnia, una simpatica signora di mezza età che mi invita subito a sedermi con loro e che mi chiede indicazioni per un buon ristorante in città. Oguike e la sua “squadra” sono qui per le prove dello spettacolo che metteranno in scena martedì sera 19 marzo, al Teatro Comunale. Una performance di danza accompagnata dal vivo dall’Orchestra Haydn impegnata nell’esecuzione di musiche barocche di Vivaldi e Scarlatti (questa anche eseguita da Claudio Astronio), ultimo appuntamento della stagione di danza e opera della Fondazione Teatro Comunale, che produce anche lo spettacolo. Dopo qualche battuta scambiata in inglese, e dopo essere entrati in quella discreta e cordiale sintonia necessaria per la riuscita di un’intervista non troppo formale, sfodero i miei potenti mezzi tecnologici – il mio ihpone dotato di micrifono superpotente – e faccio la piccola ma intensa intervista che vedete qui sopra.
Finite le riprese, saluto tutta l’allegra combriccola, e li invito a venire a trovarci quella sera a Museion Passage, dove organizziamo l’evento Intruders. Alla fine i tre sono effettivamente arrivati, spero si siano divertiti e che quel piccolo incontro con gli intruders e i bolzanini, abbia dato un ulteriore piccolo impulso positivo alla riuscita dello spettacolo di martedì sera.

www.teatrocomunale.bolzano.it

Print

Like + Share

Comments

Current day month ye@r *

Discussion+

There are no comments for this article.

Archive > Performing Arts