Fashion + Design > Design

April 12, 2012

Che F.I.C.O.! Alla Centrale Fies cercano creativi, artigiani e designer

Franz

“Quelli” della Centrale Fies, li conoscerete sicuramente per il festival Drodesera. Da 30 anni, attenti alle sperimentazioni del teatro e alle sue evoluzioni, i ragazzi della Centrale però, non si adagiano mai sugli allori, e inventano sempre qualcosa di nuovo. Dopo Fies Factory, che produce e distribuisce 7 artisti performativi, è la volta di F.I.C.O. (che sta per Fies Interiors Contemporary Objects, ma anche per “fico”, perché alla Centrale non fanno mai cose non “fiche”) progetto incentrato sulla progettazione di interni e sul design inteso come creazione di opere uniche.

F.I.C.O., attraverso una ricerca nel mondo del design e il recupero di oggetti e materiali unici, diventa un laboratorio di idee innovative con la mission di fare rete tra aziende, maestri artigiani, creativi e clienti. L’impronta caratterizzante sarà il continuo ascolto della contemporaneità e delle nuove tendenze.
F.I.C.O. nasce con l’intento di creare, reinterpretare e rimettere in circolo oggetti destinati a ridare un carattere del tutto speciale al nuovo ambiente che li ospiterà: dalla galleria d’arte alla scena teatrale, dagli hotel più ricercati alla casa più accogliente.
L’obbiettivo è l’individuazione di alcuni pezzi di arredamento da inserire nella mostra, prevista come evento lancio del progetto F.I.C.O., all’interno della Temporary Gallery nella Centrale di Fies.
Durante l’esposizione saranno esposti pezzi di arredo selezionati in tutta Italia da Centrale Fies e Minove, e proposti al pubblico tramite una serie di appuntamenti con dj set, food e networking.

Come fare, per partecipare al progetto? Basta proporre uno o più oggetti di design, già realizzati, entro e non oltre il 30 aprile 2012.

ulteriori informazioni le avrete contattando la Centrale ai seguenti numeri e indirizzi e-mail:
0464 504700
comunicazione@centralefies.it

Print

Like + Share

Comments

Current day month ye@r *

Discussion+

There are no comments for this article.

Related Articles