People + Views > Editorials

February 20, 2012

10 buone ragioni per vivere in Alto #14

Anna Quinz

10 buone ragioni per cui anche la settimana scorsa (13 – 19 febbraio 2012) è valsa la pena vivere in Alto Adige. Almeno per me *.

1. Perché ai premi Oscar piace questa terra. Presto Giuseppe Tornatore sarà in Alto Adige per girare il suo prossimo film, “The best offer”(certo, lo so, con i sostanziosi contributi di BLS).

2. Perché all’evento 19×19 a Bressanone[1], responsabili di ex e future Capitali della Cultura, hanno fatto vedere il potenziale di questo progetto. Chissà che se ne faccia tesoro anche qui e che la candidatura (con Venezia e il Nordest, capitale 2019) dia buoni frutti, a prescindere poi dal risultato della gara.

3. Perché per raccontare la nostra storia, ci sono tanti modi. Uno è ripercorrerla attraverso gli spettacoli teatrali, come fa il nuovo interessante progetto a cura di Claudia Gelmi, “Il teatro siamo noi”[2]. Un format nato per la tv digitale History Lab (canale 602 del digitale terrestre), che da Alexander Langer alle acciaierie, dal Cermis alla storia del lager bolzanino, metterà in scena non solo storie di teatro, ma anche e soprattutto storie di vita. Le nostre.

4. Perché sono stata alla Cantina Terlano[3], dove oltre a scoprire ancora una volta quanto i viticoltori locali siano all’avanguardia (nelle tecniche e nell’estetica, fate un giro delle cantine, sono posti strepitosi), ho assaggiato dell’ottimo vino, sicuramente una cosa di cui andare fieri nella nostra terra agricola e produttiva.

5. Perché alla pasticceria Klaus[4], fanno i migliori krapfen di carnevale. Avete tempo fino a martedì grasso per provare e confermare.

6. Perché il carnevale ci ha portato in un sacco di posti e di tempi diversi. A Hollywood tra dive e celebrities (Grifoncino e Temple Bar), in Brasile (Castel Mareccio) nei tempi dell’impero austroungarico del nano Perkeo[5] (Salorno), nei ruggenti anni ’20[6] (es en vogue, Sheraton).

7. Perché il numero di Franz[7] che abbiamo realizzato in collaborazione con Artribune e ora in edicola in allegato a Ff, racconta una panoramica (anche se non esaustiva) del sistema arte sul territorio, e fa ben sperare nella possibilità di creare reti e sinergie utili per il futuro. Ma anche per il presente: prima si parte, meglio è.

8. Perché due giorni di sole e di aria finalmente più tiepida, hanno fatto pregustare gli splendori della primavera altoatesina. Non ancora proprio dietro l’angolo, ma in arrivo.

9. Perché il Loden[8], tessuto tipico delle nostre parti, si riconferma simbolo di sobria eleganza nel mondo.

10. Perché l’Alto Adige non è perfetto, e se ogni settimana “gioco” a trovare 10 buone ragioni per viverci, più o meno serie, più o meno superficiali e ironiche, resto convinta che questa terra vada ancora molto migliorata. Che è una cosa buona, perché se fosse perfetta come a volte vogliono farci credere, che gusto ci sarebbe a viverci? Che stimolo ci sarebbe al miglioramento? Miglioramento che può partire dalla critica, ma anche dall’ottimismo. E soprattutto dal mettersi in gioco, dal fare le cose che si ritiene necessarie per crescere e cambiare le cose che vanno cambiate.

 

* Il titolo della rubrica, ha creato qualche scompiglio (vedi commenti alle varie “10 ragioni” precedenti e la mia nota di “spiegazione” /2012/02/06/10-buone-ragioni-per-vivere-in-alto-adige-pausa-di-riflessione/). Per abitudine il titolo resta, ma potrebbe essere cambiato in !10 c0se belle che ho vissuto in Alto Adige”, “10 cose che mi hanno colpito” o “10 punti di ottimismo altoatesino”. Vorrei però lanciare oggi un piccolo appello. Mandate a Franz una cartolina (postale) con cose, zone, paesaggi, immagini altoatesini che vi piacciono, dicendo le cose che piacciono a voi, che vi hanno colpito, che vi fanno amare questa terra. Poi le userò per illustrare questa rubrica. L’indirizzo è FranzLab, via Catinaccio 7, 39100 Bolzano.


[1] Tutto sugli eventi 19×19 e sull’Alto Adige nella candidatura con Venezia e Nordest a Capitale della Cultura 2019 su www.franzmagazine.com/19×19

[3] Di più sulla cantina e suoi vini su http://www.kellerei-terlan.com/

[4] La pasticceria è in Vintola 2 a Bolzano. Il sito http://www.pasticceriaklaus.it/

[6] … e sulla festa anni ’20 allo Sheraton /2012/02/14/min-es-en-vogue-the-golden-20s-are-back/

[8] Scopri cosa dice del Loden la direttrice di Vogue Italia, Franca Sozzani sul suo blog: http://www.vogue.it/magazine/blog-del-direttore/2012/01/9-gennaio

Print

Like + Share

Comments

Current day month ye@r *

Discussion+

There are no comments for this article.