Culture + Arts > Performing Arts

May 11, 2018

A Merano, nel CRATere “della necessità”

Mauro Sp
Dal 12 al 16 maggio, al Centro per la Cultura di Merano, un'interessante rassegna di teatro e spunti di riflessione...

Dal 12 al 26 maggio, torna anche quest’anno, per la sua ottava edizione, il festival CRATere. Promosso ed organizzato dall’Associazione Culturale Teatro Pratiko, si svolgerà quest’anno a Merano, presso il Centro per la Cultura di via Cavour, sede dell’associazione culturale Teatro Pratiko.
 Il titolo scelto per il 2018 è il promettente e stimolante “della necessità”. In un’epoca che vede convivere il parossismo tra abbondanza e povertà, cosmopolitismo e analfabeti nazionalismi, desiderio di cambiamento e pigrizia cronica gli spunti di riflessione offerti dal CRATere “della necessità” si mostrano di urgente interessanti.

Teatro Pratiko Merano

Nell’intenso programma si trovano spettacoli musicali e teatrali, laboratori, momenti di confronto e riflessione condotti da artisti e operatori culturali della provincia ma non solo.
A dare valore all’iniziativa, oltre ai vari appuntamenti, è l’impegno dimostrato dall’associazione culturale Teatro Pratiko, motore del festival, che giunge a questi appuntamenti annuali concludendo un impegno costante per la diffusione del teatro e dei suoi linguaggi in scuole, università, musei, spazi aperti, centri rifugiati  e luoghi abbandonati, come avvenuto al cinema Eden di Bolzano.

Codice Ivan a Sinigo

Questo il programma:

12 maggio
ore 18: apertura dell’esposizione “POLIS atelier”: tracce del progetto triennale, azioni e oggetti dei partecipanti alla rassegna “Babel”. Performance con Santja Bieza e Nazario Zambaldi
ore 20: “Per voce sola”, recital di Paolo Carboni, con Alessandra Germozzi e Mauro Franceschi. Prova aperta

18 maggio
ore 20: “Delfini” spettacolo di e con Monica Trettel e Michele Fiocchi

19 maggio
ore 10: “Un luogo necessario”: workshop con Barbara Weigel
ore 14: “ConDominio”, con Arta Ngucaj e Arben Beqiraj
ore 16: “Fagioli” spettacolo di e con Giacomo Anderle e Alessio Kogoj
ore 18: “Vado a prendermi gioco del mondo. Dal folle in Cristo a Bisanzio e in Russia al performer contemporaneo” di e con Tihana Maravic. Presentazione del libro con l’autrice “della necessità”;
tavola rotonda sulle necessità di artisti, attori registi, idee, progetti.
A seguire: 2018 Colour hight-definition video on double screen/colour hight-definition /(Ita sub eng), video
ore 20: “Eterna risorge sempre la speranza come un fungo velenoso”, performance su poesie di Charles Bukowski di e con Eva Tomat e Lorenzo Zuffi
ore 21: “Contro la guerra, per l’integrazione, contro ogni dittatura”/”Gegen den Krieg, für die Integration, gegen jede Diktatur”, concerto dell’Algunder Gruppe für neue Musik. Prova aperta
ore 21:30: “Carta Canta”, monologo di Raffaello Baldini e Max Gattamorta. Prova aperta

26 maggio
ore 10: “Teatro dell’ospitalità”, workshop residenziale con i partecipanti al laboratorio presso il centro richiedenti asilo ex Alimarket di Bolzano
ore 16: Presentazione pubblica a cura di Nazario Zambaldi e Serena Grossi

Foto: ©Teatro Pratiko

 

Print

Like + Share

Comments

Current day month ye@r *

Discussion+

There are no comments for this article.

Archive > Performing Arts