Culture + Arts > Performing Arts

April 27, 2017

HAP: Bolzano sta per essere conquistata dagli happening culturali “a sorpresa” nei quartieri

Franz
“HAP Happening culturali nei quartieri | Kultur-Happenings in den Stadtvierteln”: da aprile a settembre 2017, un nuovo evento diffuso animerà con la cultura lo spazio pubblico dei quartieri di Bolzano.

 HAP sta per “happening” che, nello specifico, direttamente dal dizionario della lingua inglese, significa: qualcosa che accade; un avvenimento; una performance artistica o teatrale non convenzionale in parte improvvisata o spontanea; ogni evento considerato utile, insolito o interessante; attuale e desiderabile, vivace, vibrante, “cool”.

Ecco perché HAP - il nuovo progetto del Comune di Bolzano che vedrà la città animarsi di happening culturali nei quartieri – si chiama proprio così. Nella primavera-estate 2017,  infatti, HAP accadrà, succederà, esisterà, avverrà. E i suoi happening non convenzionali, insoliti e vibranti si avvicenderanno nello spazio pubblico in modo apparentemente casuale, spontaneo, improvvisato, coinvolgente, diffuso…

Partendo da questa idea di evento spontaneo, inedito e vivace è stato concepito l’intero progetto che per alcuni mesi porterà piccoli momenti di cultura, dal teatro alla musica, dalla lettura alla danza, negli spazi e/o locali pubblici. Queste “gocce di cultura” si diffonderanno per tutta l’estate in luoghi non convenzionali attraverso una dinamica immersiva, pensata per il coinvolgimento del pubblico, in dialogo diretto ed immediato con i performer che si esibiranno non sul palcoscenico ma sulla strada, nei parchi, nelle piazze, nei bar…

Le associazioni che hanno aderito al progetto sono attualmente 14 per un totale di circa 120 interventi che comprendono la danza popolare e contemporanea, la musica classica, folk ed etnica, le letture e lo storytelling.

È prevista anche la partecipazione del Teatro Stabile di Bolzano, delle Vereinigte Bühnen Bozen e della Fondazione Haydn che presenteranno un progetto comune: una rivisitazione di “Pierino e il lupo” di Prokof’ev. Non mancheranno infine gli happening in collaborazione con i festival cittadini come Transart, Bolzano Danza e Jazz Festival Alto Adige.Il calendario degli appuntamenti è in continua evoluzione e sarà possibile aderire al progetto anche nel corso dei mesi del suo svolgimento. La partecipazione è aperta ad ogni tipo di performance e la speranza del Comune di Bolzano è che questo progetto coinvolga nel corso dell’estate 2017 (e negli anni a venire) quanti più operatori culturali possibile. E, naturalmente, anche il pubblico cittadino, che sempre più spesso assisterà – proprio sotto casa propria o mentre fa la spesa al mercato – a inaspettati e coinvolgenti happening culturali.

Print

Like + Share

Comments

Current day month ye@r *

Discussion+

There is one comment for this article.

Related Articles