Fashion + Design > Fashion

January 28, 2016

Lottozero Textile Laboratories a Prato. Il filo di Arianna e Tessa Moroder

Allegra Baggio Corradi

Tessa e Arianna. Sembra che un impegno nel tessile fosse già scritto nei loro nomi, ma non per questo è meno entusiasmante il modo in cui la loro vocazione è stata trasformata in realtà. Parliamo di Lottozero, una società con sede a Bolzano che si occupa di consulenza a giovani artisti e il cui primo progetto, Lottozero Textile Laboratories, inaugurerà a breve a Prato.  Arianna + Tessa Moroder LottozeroL’obiettivo di Lottozero Textile Laboratories è quello di diventare un propulsore creativo, un punto di riferimento e al contempo un tramite tra giovani artisti alla ricerca di supporto manageriale e aziende con una solida esperienza in diversi campi del settore tessile. Questo avverrà attraverso collaborazioni a lungo e breve termine, residenze e call improntati allo sviluppo di nuovi progetti.LOTTOZEROVerde di Prato by Lottozero (c) Rachele Salvioli

Per allestire il laboratorio di Prato, the Moroder Sisters lanciano una campagna di crowdfunding su Kickstarter a partire dal 27 gennaio fino al 17 marzo 2016 al fine di raccogliere € 10,000. Le donazioni verranno impiegate per l’acquisto di macchinari tessili tra cui una macchina da taglio manuale, una laser, un tavolo dedicato alla stampa serigrafica, una pressa a caldo e macchine da maglia. CPLZ Rosso ph Rachele SalvioliVerde di Prato by Lottozero (c) Rachele Salvioli

In vista della campagna di crowdfunding, Lottozero ha dato vita alla sua prima collaborazione con cinque artisti che per l’occasione si sono cimentati nella creazione di oggetti per loro inusuali: L’artista trentina Anna Deflorian, la designer tessile parigina Coralie Prévert, e la stessa fondatrice Arianna Moroder; a questi si aggiungeranno tra un paio di settimane i lavori dello studio di grafica e design sudtirolese Studio Mut, l’artista e designer russa Nadezhda Grechina. Anna Deflorian x Lottozero ph Rachele SalvioliAnna Deflorian x Lottozero (c) Rachele Salvioli

Il disegno di rappresentanza della campagna Kickstarter si chiama Verde di Prato: L’ispirazione è presa dal marmo verde di Prato, che usato dal medioevo fino al rinascimento ha reso uniche e riconoscibili in tutto il mondo le facciate di monumenti toscani come il Battistero di Firenze, la chiesa di San Miniato al Monte e naturalmente il Duomo di Prato. I foulard verde di Prato vogliono celebrare i valori della nostra cultura e la nostra storia portandoli in un contesto contemporaneo e ispirando chi li indossa a una visione ottimista e di fiducia. La collezione, interamente 100% made in Italy, è prodotta a Como in una delle storiche stamperie della seta. I foulard saranno disponibili in due misure; i più piccoli in puro twill di seta e i più grandi in seta modal.Lucky by Arianna Moroder ph Rachele SalvioliLucky by Arianna Moroder  x Lottozero (c) Rachele Salvioli

Il laboratorio pratese di Lottozero Textile Laboratories inaugurerà a fine maggio con una mostra definita dalla co-curatrice Alessandra Tempesti come “una collettiva di artisti di respiro internazionale (prevalentemente nati negli anni ’70 e ’80) che presenterà linguaggi espressivi diversi, accomunati dalla presenza, più o meno diretta, dell’elemento tessile, declinato in varie modalità e materialità, con significati e intenzioni diverse che verranno a intrecciarsi all’interno della mostra, nel dialogo fra le opere e con lo spazio.‘’ Le opere esposte a Prato verranno poi riproposte alla Kunsthalle di Bolzano nel mese di settembre con la collaborazione di Cornelia Lochmann, Südtiroler Künstlerbund e Transart.Verde di Prato ph Rachele SalvioliVerde di Prato by Lottozero (c) Rachele Salvioli

I Lottozero Textile Laboratories di Prato ospiteranno numerose altre attività oltre alla ricerca tessile. Saranno infatti messi a disposizione del pubblico una camera oscura, uno spazio espositivo per mostre e degli uffici da affittare secondo il modello del co-working. Il laboratorio aprirà al pubblico in occasione di corsi ai quali sarà possibile partecipare previa iscrizione anche se gli spazi saranno prima di tutto dedicati alla sperimentazione degli artisti che si succederanno nel tempo. CPLZ Blu ph Rachele Salvioli 3CPLZ Blu by Coralie Prévert x Lottozero (c) Rachele Salvioli

Non seguirà un programma lineare di progetti Lottozero che preferisce plasmare il proprio futuro sui casi specifici dei designer con i quali collaborerà piuttosto che precludersi la possibilità di sperimentare. Perché questo è Lottozero: sperimentazione. Una sperimentazione che ha tuttavia delle basi solide, quelle di Tessa e Arianna, entrambe già esperte nei rispettivi settori del management e del tessile.CPLZ Rosso ph Rachele Salvioli 2CPLZ Rosso by Coralie Prévert x Lottozero (c) Rachele Salvioli 

La consulenza e il supporto, anche morale, per artisti giovani e desiderosi di intraprendere un percorso di creatività eclettica e innovatrice porterà alla creazione di prodotti di eccellente qualità in grado di proporre un’alternativa rispetto a ciò che è già disponibile sul mercato. Estetica e contenuto si intrecceranno nel percorso tessile di Lottozero per creare una rete di collaborazioni creative tra luoghi, spazi e menti innovatrici. Sede Lottozero ph Duccio Burberi 2Sede Lottozero (c) Duccio Burberi

Immagine in alto: Verde di Prato by Lottozero (c) Rachele Salvioli 

Print

Like + Share

Comments

Current day month ye@r *

Discussion+

There are no comments for this article.